IL FINALE NON PREMIA LA TRITIUM: A VILLA D’ALME’ E’ 2-0

La squadra di De Paola, nonostante la partita equilibrata, esce senza punti dalla bergamasca

La Tritium, nonostante una partita equilibrata per tutto l’arco dei 90′, esce senza punti dal campo di Villa d’Almè, con i padroni di casa del Villa Villa vittoriosi per 2-0 grazie alle reti di Mehic e Siani nella ripresa.

Dopo un primo tempo dalle poche emozioni, succede tutto nella seconda metà di gara, dove i giallorossi passano avanti e rimangono in superiorità numerica, per poi perderla e subire l’arrembaggio degli uomini di De Paola, ma senza fortune. La traversa ferma Campani, poi, sul ribaltamento di fronte, il Villa Valle trova la definitiva chiusura in un concitato finale.

La cronaca
Partenza sprint dei biancoazzurri, subito aggressivi e pericolosi prima col calcio piazzato dalla distanza di Maspero al 3′ e poi con un colpo di testa mancato pochi minuti dopo. Ancora il centrocampista ci prova da fermo al minuto 15, ma senza fortuna, con i padroni di casa, costretti al primo cambio obbligato al 21′ dopo l’infortunio a Sternieri (al quale facciamo i migliori auguri), che tentano di prendere le misure col passar del tempo. Siani ci prova da fuori con un bel destro, ma Bassani è attento e concede solamente il calcio d’angolo con un bel colpo di reni, poi le compagini continuano a giocare sulla medesima linea, senza alcuna chiara occasione da gol sino al termine del tempo.

Nella ripresa la Tritium sfiora il vantaggio dopo un’azione scaturita da calcio d’angolo col colpo di testa di Meneses al 10′, poi il Villa Valle passa in vantaggio alla prima azione interessante dell’incontro: Martini pennella dalla sinistra per la testa dell’accorrente Mehic ed al 61′ è 1-0. Sull’onda dell’entusiasmo Mehic sfiora il raddoppio pochi istanti dopo, ma il suo colpo sotto su Bassani in uscita non è preciso e finisce alto, poi la Tritium finisce incredibilmente in 10 per la doppia ammonizione comminata a Meneses al 67′ per una presuna sbracciata a centrocampo. Anche i padroni di casa rimangono in 10 al 77′ a causa del rosso a Martini, con la Tritium che sfiora il pari con il tiro di Rusconi da dentro l’area pochi minuti dopo un rigore parso netto per un tocco di braccio in area, ma non fischiato dal direttore di gara. Al 89′ Campani va a pochi centimetri dal clamoroso pari, ma, questa volta, è solo l’incrocio dei pali ad impedirgli la gioia del gol. Gol trovato sul ribaltamento di fronte da Siani dopo una serie di rimpalli vincenti al limite dell’area di rigore. Dopo la poca sportività giallorossa, per usare un eufemismo, nei confronti di N’Diaye, finisce la partita, tra non poche polemiche.

Villa Valle-Tritium 2-0

Villa Valle (4-3-1-2): Offredi; Melseaux, Priola, Paris, Sternieri (21′ Giorgi); Guidelli, Mehic (73′ Hyka), Marocco (91′ Moretto); Martini; Ferrario (73′ Chiossi), Siani. A disp. Zorzi, Valota, Lancini, Varano, Gualdi. All. Marco Sgrò

Tritium (4-3-3): Bassani; Rusconi, Bosia, Scietti, Milesini (65′ Campani); Savino (73′ Di Paola), Maspero, Confaloneri (77′ Selmi); N’Diaye, Meneses, Caraffa (65′ Capogna). A disp. Illipronti, Spinelli, Bertaglio, Marrulli, Gjana. All. Luciano De Paola

Arbitro: Edoardo Panici di Aprilia (Antonini-Zanin)

Marcatori: 61′ Mehic (V), 90′ Siani (V)
Ammoniti: 30′ Savino (T), 41′ Siani (V), 47′ Meneses (T), 59′ Bosia (T), 67′ Meneses (T), 90′ Zorzi (V, dalla panchina)
Espulsi: 67′ Meneses (T), 77′ Martini (V), Jadid (T, dalla panchina)
Note: Tempo caldo e soleggiato; terreno sintetico. Angoli: 5-3; recupero: 1’+7′