LA TRITIUM DURA UN TEMPO: LA VIRTUS CISERANO BERGAMO PASSA 0-2

I bergamaschi sfruttano le amnesie trezzesi e passano al “La Rocca”

La Tritium non raggiunge l’obiettivo prefissato e cede il passo alla Virtus Ciserano Bergamo tra le mura casalinghe.

Al “La Rocca” un primo tempo ben amministrato ed orchestrato non basta alla squadra di De Paola per avere la meglio sui bergamaschi, capaci di risultare più cinici ed incisivi nei momenti chiave dell’incontro, specie nel secondo tempo.

La cronaca
La Tritium inizia col giusto piglio la delicata sfida, prendendo il possesso del campo ed affacciandosi spesso in avanti, anche se senza la dovuta convinzione, specie nei metri finali. La Virtus non tarda ad uscire e, seppur con qualche difficoltà, ci riesce, mettendo pressione alla difesa biancoazzurra, seppur senza particolari pericoli. La prima occasione è nei piedi di N’Diaye che, una volta entrato in area, tenta la conclusione mancina a giro, ma senza impensierire concretamente Cavalieri. Sugli sviluppi il portiere rossoblu è ancora abile a bloccare il traversone basso consecutivo di Caraffa. I bergamaschi non arrancano e rispondono andando vicini al gol con Nessi al centro dell’area, anticipato all’ultimo dalla difesa trezzese, ma poi sono ancora i padroni di casa a tenere in mano il pallino del gioco. Caraffa tenta la soluzione personale da fuori area al 43′, ma, anche in questo il tiro risulta centrale e parabile, con la prima frazione che si spegne qui.

Nella ripresa la prima occasione lampante è sulla testa di Cazzola da fermo, col pallone che finisce alto, poi Delle Donne, appena entrato, viene anticipato all’ultimo secondo prima della conclusione a rete. Perico va ancora vicino alla rete di testa da angolo al 59′, poi il numero 2 va a segno pochi minuti dopo, portando i suoi sullo 0-1 dopo un cross pennellato dalla destra. I rossoblu continuano a spingere e vanno vicino al raddoppio con Bertoli, dove è soltanto un super intervento di Illipronti ad evitare la marcatura. I trezzesi riprendono il giusto spirito, ma ancora senza la giusta cattiveria negli ultimi 30 metri, come dimostra l’occasione creata da N’Diaye, ma non concretizzata da Confalonieri al centro dell’area. Anche Bertoli ha tra i piedi la grande opportunità dello 0-2, ma l’attaccante spara alto da appena dentro l’area pochi istanti dopo. La Virtus si rende ancora pericolosa con Ceruti, il quale, però, spara alto da buonissima posizione. I ciseranesi godono di ampi spazi e li sfruttano con il contropiede decisivo che porterà al rigore causato da Illipronti e poi realizzato da Bertoli, poi espulso per doppia ammonizione.

Tritium-Virtus Ciserano Bergamo 0-2

Tritium (4-3-1-2): Illipronti; Rusconi, Scietti, Bertaglio, Campani (75′ Aligbo); Maspero, Selmi (88′ Milesini), Savino (55′ Delle Donne); Tulissi (55′ Confalonieri); Caraffa, N’Diaye. A disp. Bassani, Ghilardi, Spinelli, Acquistapace, Gjana. All. Luciano De Paola

Virtus Ciserano Bergamo (3-5-2): Cavalieri; Cazzola, Nessi, Ceruti; Perico, D. Viscardi (82′ Berzi), A. Viscardi, Prinelli (74′ Belloli); Careccia, Bertoli. A disp. Pellicioli, Mosconi, Colleoni, Puccio, Ghisleni, Austoni, Santonocito. All. Ivan Del Prato

Arbitro: Thomas Bonci di Pesaro (Fiore-Quattrotto)

Marcatori: 62′ Perico (V), 93′ Bertoli (V)
Ammoniti: 33′ Bertoli (V), 52′ D. Viscardi (V), 61′ Maspero (T), 93′ Bertoli (V)
Espulsi: 93′ Bertoli (V)
Note: Tempo variabile e mite; terreno in ottime condizioni. Angoli: 0-2; recupero: 0’+5′