LA TRITIUM GIOCA BENE, MA CEDE TROPPO IN FRETTA: 3-2 A CARAVAGGIO

Nonostante una partita ben amministrata fino a metà ripresa, i padroni di casa ottengono il massimo risultato

La Tritium delizia il Comunale di Caravaggio, ma si piega alla stanchezza e cede nei minuti finali ai padroni di casa, mai domi.

Dopo essere stati sotto 1-0, la reazione dei trezzesi è pronta ed è servita immediatamente. Pari e sorpasso sono sembrati più che meritati (ed anche stretti date le tante occasioni da gol avute, talune anche clamorose), poi la stanchezza è venuta fuori ed ha piegato le speranze dei trezzesi, recuperati e battuti all’ultimo minuto disponibile.

La cronaca
Pronti-via ed il Caravaggio trova subito il gol del vantaggio grazie ad un gol dell’ex Lacchini, col tiro deviato da Campani. La Tritium prova a reagire in ripartenza, ma il secondo tiro è sempre ad opera dei bergamaschi con Doria, seguito, però, dal pareggio immediato di Caraffa all’11’, servito con un filtrante perfetto di Tulissi. I biancoazzurri prendono coraggio e si affacciano ancora dalle parti di Pennesi con il proprio numero 10, cui replica Huremovic da dentro l’area, dove Illipronti, però, è presente. Selmi ci prova di testa al 28′, poi Capogna tenta un tiro di controbalzo al 30′, parato in due tempi dal estremo difensore biancorosso. Scietti ha la grande opportunità del vantaggio dopo la discesa di Caraffa iniziata ancora dallo spunto di Tulissi, ma il suo rigore in movimento finisce fuori. Capogna sfiora il palo al 43′ ed il primo tempo termina senza recupero.

Nella ripresa i caravaggesi sfiorano immediatamente il gol con Bolis, col tiro rimpallato prima da Illipronti e poi dalla difesa, cui segue la repentina risposta di Selmi al 7′, imboccato nuovamente dal filtrante millimetrico di Tulissi. I trezzesi continuano a spingere ed affondano in area, dove un parata (non vista nuovamente da Branzoni) impedisce il gol a Selmi. Bettinelli risponde da corner, col destro fuori di un soffio, cui segue l’eurogol di Selmi dopo una repentina veronica da dentro l’area (64′). Meneses sfiora l’incrocio dei pali di testa pochi istanti dopo, poi le squadre si fronteggiano equilibratamente, ma senza grandi pericoli da una parte e dell’altra. Questo fino al minuto 86, quando Doria tenta il tiro a giro ad Illipronti battuto, dove è solamente la traversa ad impedirne la gioia. Il Caravaggio spinge e la Tritium difende bene fino al 93′, quando Doria trova un gol da cineteca ed infila il pallone nel sette con un tiro potente e preciso da appena fuori area. La rete rinvigorisce i padroni di casa che attacca ancora e trova il gol del 3-2 con Menegatti al 95′, con la partita che volge a termine da lì a poco.

Caravaggio-Tritium 3-2

Caravaggio (4-4-2): Pennesi; Ippolito, Bertoni (57′ A. De Felice), Bettinelli, Cacciatori; Gramignoli (75′ Pilenga), Lacchini, Bolis, Menegatti; Doria, Huremovic (57′ Doumbia). A disp. Ciancio, Premoli, M. De Felice, Bernardini, Zanoni, Galdoune. All. Maurizio Terletti

Tritium (4-3-1-2): Illipronti; Bertaglio, Bosia, Scietti, Campani (83′ Ghilardi); Barzago (90′ Savino), Maspero, Selmi; Tulissi (72′ Confalonieri), Capogna (55′ Meneses), Caraffa (76′ N’Diaye). A disp. Bassani, Di Palma, Milesini, Ortelli. All. Mauro Pizzocchero

Arbitro: Vittorio Umberto Branzoni di Mestre (Manzari-Greco)

Marcatori: 5′ Lacchini (C), 11′ Caraffa (T), 64′ Selmi (T), 93′ Doria (C), 95′ Menegatti (C)
Ammoniti: 12′ Tulissi (T), 30′ Lacchini (C), 68′ Bolis (C), 77′ Menegatti (C), 80′ Bertaglio (T), 94′ Bettinelli (C)
Note: Tempo caldo e soleggiato; terreno in perfette condizioni. Angoli: 7-2; recupero: 0’+6′