LA TRITIUM SI FERMA IN CASA: L’ARCONATESE PASSA 0-1

Sfortuna ed un arbitraggio discutibile decidono la gara contro i varesini

La Tritium non trova la via della vittoria e, contro l’Arconatese, si abbatte in una nuova sconfitta.

Nonostante una prova di cuore ed un maggior possesso palla, specie nella seconda frazione, gli uomini di De Paola non riescono nuovamente a trovare la via del gol, concedendo agli avversari l’intera posta in palio in una delle rare occasioni concessegli.

A determinare l’incontro, però, una nuova prova dir poco offuscata offerta dal direttore di gara, il quale non ha concesso il calcio di rigore ai padroni di casa in almeno 3 occasioni, dopo un gol convalidato agli avversari parso molto più che in fuorigioco.

La cronaca
L’Arconatese parte subito aggressiva e si conquista una ghiotta opportunità da corner con Bassani che però è attento e blocca il tocco di Ronzoni in mischia. La Tritium però non sta a guardare e si accaparra anch’essa la chance del vantaggio col colpo di testa di Bosia da corner, fermato solo dall’incrocio dei pali. I trezzesi continuano ad attaccare e questa volta è N’Diaye a sfiorare la rete dell’1-0 dopo la splendida discesa di Selmi sulla destra, seguita dal vantaggio esterno di Messina che colpisce tra le linee ed infila Bassani dopo il lancio in profondità di Basani. I trezzesi continuano a spingere alla ricerca del pari e, dopo un probabile rigore non concesso per un fallo di mano, Meneses sfiora il pari in rovesciata, dove è il solo Lionetti ad impedirne la marcatura (25′). Al 30′ l’Arconatese ha la grande opportunità del raddoppio con Quaggio, ma il suo tiro de fuori area si ferma sulla traversa interna, col pallone che rimbalza sulla linea prima di venire bloccato in due tempi da Bassani. N’Diaye prova l’affondo con conseguente tiro annesso al 37′ senza fortune, poi Ronzoni si divora lo 0-2 tutto solo al limite dell’area, sparando alto il pallone.

Nella seconda frazione Di Palma ci prova di testa da corner in avvio, seguito dal tentativo di Maspero dai 30 metri, parato dall’estremo difensore varesino. Gli uomini di Livieri sfiorano il raddoppio, poi vanno vicini all’autorete pochi secondi dopo. N’Diaye va vicino anch’egli di testa al 57′, poi i biancoazzurri conquistano terreno ed attaccano con continuità, ma senza mai trovare la retta via che condurrebbe al gol del pari. De Paola prova a cambiare le carte in tavola, cambiando anche lo schieramento in campo dei suoi, ma la soluzione decisiva non arriva fino alla fine del tempo.

Tritium-Arconatese 0-1

Tritium (4-3-3): Bassani; Rusconi (82′ Sef), Bosia, Bertaglio, Milesini (71′ Ortelli); Confalonieri (71′ Delle Donne), Maspero, Selmi (28′ Ghilardi); Meneses (51′ Capogna), Di Palma, N’Diaye. A disp. Illipronti, Campani, Vitali, Barzago. All. Luciano De Paola

Arconatese (4-4-2): Lionetti; Sorgente (65′ Medici), Cavagna, Delcarro, Luoni; Lleshaj, Ientile, Basani (82′ Trenchev), Messina (76′ Ferrandino); Ronzoni (65′ Alberton), Quaggio. A disp. Giroletti, Mauthe Von Degerfeld, Tucci, Pastore, Longo. All. Giovanni Livieri

Arbitro: Carlo Virgilio di Agrigento (Rosati-Palermo)

Marcatori: 13′ Messina (A)
Espulsi: De Paola a fine gara (allenatore, T)
Ammoniti: 27′ De Paola (allenatore, T), 27′ Livieri (allenatore, A), 48′ Di Palma (T), 58′ Maspero (T), 65′ Lionetti (A), 79′ Ortelli (T)
Note: Tempo caldo e soleggiato; terreno in perfette condizioni. Angoli: 6-2; recupero: 1’+5′